Windows

Software gratis per il sistema operativo di Microsoft, ma anche personalizzazioni, suggerimenti e aggiornamenti.

AbiWord, clone gratuito di MS Word

Linux, Windows

abiword, word gratisQuesto programma è un wordprocessor (elaboratore di testi) gratuito, che si presenta con un “look” e con funzionalità molto simili a Microsoft Word.
Si tratta quindi di un software per scrivere documenti, lettere, appunti, relazioni e molto altro, realizzato con un’interfaccia simile a quella del costoso rivale MS, in modo da facilitarne l’uso a chi con quel software è abituato a lavorare. continua »»»

 »  articolo letto 7.741 volte »  Commenti disabilitati su AbiWord, clone gratuito di MS Word

Filezilla software FTP

Linux, News & Internet, Software, Windows

filezilla ftpFTP (acronimo di File Transfer Protocol, protocollo trasferimento file) è un protocollo per il trasferimento di file su internet molto diffuso, sopratutto per “caricare” (o uploadare) dei file su un server remoto, come ad esempio un sito statico (in html) residente sul nostro computer locale, oppure i file per l’installazione di un sito dinamico sul server, come ad esempio wordpress che una volta installato sul server ci consentirà di gestire un sito dinamico in php come questo. continua »»»

 »  articolo letto 6.860 volte »  1 Commento »

Trasferire i dati su Windows Vista

Windows

Windows Easy Transfer permette la copia automatica di files, foto, musica, email, preferenze e molto altro in Windows Vista, permettendo di configurare il nuovo computer in modo molto semplice.
Questo software supporta il trasferimento di dati con USB Easy Transfer Cables (tranne Windows 2000) tramite network, hard disk esterni e memorie rimovibili, CD/DVD. continua »»»

 »  articolo letto 7.083 volte »  Commenti disabilitati su Trasferire i dati su Windows Vista

DivX // DVDx

Guide / Tutorial, Multimedia Audio Video, Windows

Versione provata: 2.2

I Film DVD sono sempre contenuti nella directory VIDEO_TS e hanno sempre estensioni .IFO (indici) e .VOB (contengono i file Video e Audio).
I file con estensione .Bup sono file backup utili in caso di errori.

DVDx puo’ aprire i Dvd sia dai file .Ifo che dai file .Vob (img. sotto)

immagine 1

Clicchiamo su Open Dvd Root e indichiamo il percorso dei file video cioè
X:\VIDEO_TS\, dove X è la lettera del vs. lettore Dvd.
Nell’immagine sotto abbiamo un solo file, ma se ne possono trovare anche 2 o piu’, in quanto i Dvd quasi sempre contengono degli extra (trailer e backstage).
Il file che contiene il film è generalmente quello piu’ lungo, nell’esempio sotto
1 h 42 min. 20 sec. (img. sotto)

immagine 2

Input Settings

Settaggi di Ingresso

Clicchiamo su Select per impostare i parametri di Input.
Si aprirà la finestra della fig. sotto:

immagine 3

    1. Program Chain lasciare com’è
    2. DeCSS spuntiamo le 2 voci e sotto selezioniamo Each VOB ID
    3. Audio spuntiamo Ac3 (Dolby Surround), selezioniamo Italiano (o Inglese), 6 canali High quality (alta qualità). Nel volume inseriamo 4
    4. Subtitle se ci interessano li selezioniamo
    5. Misc in iDCT selezioniamo una voce compatibile con il nostro processore
    6. Luminance Filter lasciare com’è
    7. Output Frame Rate lasciare com’è
    8. Save Your Dvd Drive lasciare com’è
    9. Deinterlaced Filter lasciare com’è

Dare l’OK per chiudere la Finestra.

Output Settings

(Settaggi di Uscita)

immagine 4

    1. Nella prima sezione in alto selezioniamo AVI per creare un DivX
    2. AVI Specifics selezioniamo Use Lame e clicchiamo su Audio Lame per scegliere la qualità dell’audio Mp3, 112 Kb/s è una qualità piu’ che accettabile
    3. Sotto selezioniamo il Codec DivX (deve essere installato sul pc, vedi Requisiti), spuntiamo la casella Enable Video e clicchiamo su Pass 1 settings
    4. Volume Don’t Exceed, spostiamoci provvisoriamente su questa finestra, selezioniamo Custom Chapter e clicchiamo su Settings. Nella finestra che si apre selezionamo tutti i capitoli e clicchiamo su Create Volume, quindi clicchiamo su Enter BitRate e inseriamo dei valori fra i 750 e i 1200 Kb/sec. Inserito il valore cliccando sul volume creato (in basso) nel riquadro Selected Size ci darà la stima dei MB che otterremo con il valore di compressione scelto. Quando avremo trovato un valore che ci tiene sotto i 700 MB se vogliamo fare un solo CD-Rom o sotto i 1400 MB se vogliamo fare 2 CD-Rom possiamo eliminare il volume creato e uscire da questo menu’.
    5. Ritorniamo nella zona di sinistra e clicchiamo su Pass 1 Settings.
    Si aprirà una nuova finestra tipo questa.
    Inseriamo il valore di compressione DivX che abbiamo ricavato dalle prove fatte prima e clicchiamo su OK per uscire.
    I valori di compressione che vi consiglio sono compresi 1000 e 1.500 per una qualità video ottima (2 Cd-Rom) oppure fra 750 e 1.200 per una qualità simile al Vhs
    6. Expert Settings lasciare com’è
    7. Export Settings in Resolution dobbiamo selezionare la risoluzione video. Quasi tutti i DVD hanno una risoluzione di 720 x 576 pixel, ma questa è quasi sempre una risoluzione virtuale in quanto spesso i Film sono registrati in anamorfico, che vuol dire che in fase di riproduzione il filmato viene allargato generalmente a 16/9 o 2,35/1.
    Per scoprire la vera risoluzione del Film si puo’ guardare sul retro della copertina o usare la funzione Capture presente in alcuni software tipo WinDVD. In pratica si scatta una foto a un fotogramma del film e la si salva in formato jpg/gif e con un qualsiasi software di grafica possiamo ricavare la giusta proporzione. Sotto trovi alcune risoluzioni consigliate
    8. In Max Frame cliccare su Whole per abilitare l’intero Film (ogni 1500 Frame sono 1 minuto)
    9. Volume Don’t Exceed selezioniamo 74 o 80 Min Iso Data Cd in base alla capienza del nostro Cd-R. Con questa opzione il software spezzetterà in automatico il file in 2 parti per masterizzare 2 Cd.
    Tuttavia con un po’ di esperienza impareremo a fare a meno di questa opzione. Se infatti con i dati di Risoluzione, Encoding Bitrate del Codec Divx e compressione Mp3 che abbiamo scelto verrà fuori un Film compresso in 800 MB questa opzione creerà un file da 700 MB e uno da 100, ed è molto stupido dover masterizzare un secondo Cd per soli 100 MB, se proprio dovremo farne un secondo tanto vale riempirlo tutto aumentando la qualità Audio-Video.
    Quindi il mio consiglio è selezionare Infinite
    10. Deinterlaced Filter lasciare com’è
    11. Misc lasciare com’è
    12. Premiere Plugin Encoder lasciare com’è

Clicchiamo su Apply.

Risoluzioni consigliate

Piu’ è alta la risoluzione che usiamo piu’ dovrà essere alto il fattore di compressione del codec DivX. Se ad esempio vogliamo usare una risoluzione 640 x 360 e un fattore di compressione DivX di 600 Kb/s otterremo una qualità pessima, per quella risoluzione è meglio non scendere sotto i 1.000 Kb/s se vogliamo evitare dei fastidiosi macroblocchi.
Risoluzioni troppo elevate ci costringeranno a usare 2 Cd-Rom, risoluzioni troppo basse ci daranno una qualità simile al Vhs.

Proporzione 5/4:

720 x 576 | 640 x 512 | 560 x 448 | 480 x 384 | 400 x 320 | 320 x 256

Proporzione 16/9 multipli di 16 pixel:

1024 x 512 | 896 x 504 | 768 x 432 | 640 x 360 | 512 x 288 | 384 x 216

Proporzione 16/9 multipli di 4 o 8 pixel:

720 x 408 | 680 x 384 | 600 x 336 | 560 x 316 | 520 x 296 | 480 x 272

Se il Film è presentato in 16/9 conterrà delle bande nere all’interno che possiamo lasciare e usare una risoluzione 16/9 (“Full 16/9 or 4/3 input”).

Altre Risoluzioni:

Per tutte le altre risoluzioni tipiche delle pellicole cinematografiche bisogna per prima cosa ricavare l’esatto aspect ratio (generalmente riportate sul retro del DVD o comunque facilmente ricavabile con software tipo WinDVD, salvando un’immagine “scattando una foto” e aprendola con un programma di grafica).
Quindi scegliere un valore per la larghezza e dividere per l’aspect ratio.
Se il Film ha un aspect ratio di 2,35/1 la nostra risoluzione sarà 640 x 272 (640:2,35).
Selezionare “Custom” nel menu “Zoom” e tagliare le bande nere.

Destination

Dalla schermata principale selezioniamo File -> Select Destination per scegliere la directory in cui salvare il file DivX (fig. sotto)

immagine 6

Cliccare su Browse per scegliere la directory con i nostri DivX e assegnare un nome al file che verrà creato.
Cliccare su OK per chiudere la finestra.

Chiusura

A questo punto ritorneremo alla schermata principale di DVDx (fig. sotto)

immagine 7

Non ci resta che cliccare sul tasto Rosso (Encode) per creare il DivX e successivamente masterizzarlo.

Opzioni Avanzate

Input Settings

Funzione Luminance Filter. Attivarla se vogliamo dare piu’ luminosità alle immagini, se si attiva possiamo lasciare i settaggi come sono.

Output Settings

Possiamo fare delle prove per decidere i settaggi.
Nel campo Max Frame inserire 3.000 per provare con i primi 2 minuti e vedere quanti MB vengono fuori. Se vogliamo far stare un Film di 90 minuti in 1 CD-R da 700 MB ogni minuto di Film non deve superare i 7,5 MB.
Attenzione pero’ che non tutti i minuti di un Film occuperanno lo stesso spazio, quindi per fare delle prove un po’ piu’ precise è meglio selezionare un capitolo del Film, possibilmente quello che contiene piu’ scene di azione o scene in movimento che occupano piu’ spazio.
Se invece si vuole creare un solo CD-R e sacrificare un po’ di qualità è molto piu’ comodo e veloce selezionare la voce Custom Size nel campo Volume Don’t Exceed, inserire 700 MB e lasciare decidere tutto al Software.

Link

DVDx Home Page

 »  articolo letto 6.008 volte »  Commenti disabilitati su DivX // DVDx

Grafica Vettoriale: Inkscape

Linux, OS X / iOS, Windows

Inkscape è un programma open source per il disegno, simile a Illustrator, Freehand, CorelDraw e Xara X che si basa sul formato standard W3C “Scalable Vector Graphics” (SVG). Tra le caratteristiche supportate da SVG vi sono le forme base, i tracciati, i testi, i segnali, i cloni, le trasparenze, le trasformazioni, i gradienti e i gruppi. Inkscape supporta inoltre i meta-dati Creative Commons, la modifica sui nodi, i livelli, le operazioni complesse sui livelli, i testi su tracciato e la modifica dell’XML SVG. Può importare da diversi formati come EPS, Postscript, JPEG, PNG, BMP e TIFF e esportare in PNG ed in altri formati basati su vettori multipli.

Lo scopo principale di Inkscape è quello di fornire uno strumento di disegno che rispetti pienamente gli standard W3C XML, SVG e CSS2.

Inkscape è multipiattaforma, esistono, oltre che alla versione per Windows, versioni per Linux e Mac OS X.

link: inkscape.org

 »  articolo letto 6.326 volte »  Commenti disabilitati su Grafica Vettoriale: Inkscape

DivX // Xmpeg

Guide / Tutorial, Multimedia Audio Video, Windows

Versione provata: 5.03

Una volta scaricato e installato il software sul sistema lo lanciamo e alla prima schermata avremo una figura tipo questa:

immagine 1 fig. 1

Nella parte bassa il software ci informa che è necessario far fare i test sul nostro sistema al software in modo che i settaggi vengano ottimizzati. Per farlo basta cliccare sulla scritta rossa e aspettare alcuni secondi, quindi il software sarà pronto per l’uso.
In verità il software potrebbe non essere completo, infatti se nel nostro sistema non è installata una versione di Fraunhofer-IIS MP3 completa la compressione Mp3 dell’audio potrebbe avvenire in bassa qualità in quanto il codec Mp3 installato di default sulla maggior parte dei Pc si limita a una compressione di soli 56 Kbit/sec, qualità appunto scarsa.
Se quindi quando piu’ avanti arrivate alla parte che riguarda l’audio e i valori che potete selezionare arrivano a 56 Kbit/sec il problema è dovuto a questo.
Per essere risolto potete fare una ricerca sul solito Google cercando il

Fraunhofer-IIS MP3 Radium’s audio codec

Se riuscite a trovarlo e a installarlo il problema sarà risolto.

Prima Schermata

immagine 2 fig. 2

Oltre a questa schermata si aprirà la finestra del Wizard, per ora chiudetela e impariamo alcune funzioni di Xmpeg, torneremo dopo al Wizard.

immagine 1 fig. 3

Clicchiamo sulla finestra principale con il tasto destro del mouse e si aprirà il piccolo menu’ della figura sopra.

Selezionando Open… possiamo aprire il Film DVD sia da un file .vob che da un file .ifo. Selezionando un .ifo, verranno aperti tutti i files .vob del DVD.
Il menu’ Extract Audio to… ci serve per estrapolare l’audio Ac3 in un file esterno, sia lasciandolo in formato Ac3 che convertendolo in Wav o Mp3.

Impostazioni

Clicchiamo su Open… e cerchiamo nella finestra che si apre il film che si trova all’interno del lettore DVD nella cartella VIDEO_TS.
Da questa cartella selezioniamo il primo dei file IFO, ad esempio VTS_01_0.IFO.
Ci apparirà una schermata simile a quella della figura sotto.

immagine 4 fig. 4

Per prima cosa spostiamoci in un punto del film con dei contrasti ben accentuati attraverso il cursore che scorre sulla barra azzurra. Questo ci servirà per capire bene quali sono le bande nere da tagliare.

Quindi clicchiamo con il destro del mouse in una zona qualsiasi del film e dal menu’ che si apre (fig. 3) selezioniamo Options…

immagine 5 fig. 5

Spostiamoci nel menu’ Files e selezioniamo le cartelle dove audio e video saranno salvati dopo la compressione/estrazione.

immagine 6 fig. 6

Cliccando con il tasto destro sul riquadro in figura 6 si aprirà un menu’ che ci permette di selezionare Audio, Sottotitoli, Capitoli del Film etc. etc.

Da adesso in poi faremo tutto con il Wizard, quello che abbiamo visto fin’ora potrebbe servirci solo se dovessimo avere qualche problema come non avere un buon codec Mp3, in questo caso potremmo estrapolare l’audio e convertirlo in Mp3 con qualche altro software (ricordatevi che se si seleziona Extract Audio to… l’audio estratto sarà quello principale, se volete estrarre il secondario bisogna prima cambiarlo dal menu’ descritto in figura 6).

Wizard

Dal solito menu’ in figura 3 selezioniamo Wizard e dalla finestra che segue selezioniamo DVD Root se dobbiamo estrarre direttamente dal lettore DVD oppure Browse se abbiamo fatto una copia del Film su Disco Rigido con qualche software tipo DVD Decrypter.

immagine 7 fig. 7

Questa schermata ci permette di selezionare lingua e sottotitoli, purtroppo Xmpeg spesso non riconosce la lingua audio delle varie tracce, l’unica informazione che ci da è che le tracce sono la 0x81, la 0x82, e se queste tracce sono a 2 o a 6 canali.
Nel caso in figura abbiamo 2 tracce in italiano, una a 2 canali e una a 6 canali, e siccome noi convertiremo l’audio in Mp3 (che è solo a 2 canali) possiamo scartare quella a 6 canali.
Puo’ capitare tuttavia di avere sia l’audio a 2 canali che quello a 6 canali in 2 o addirittura 3 lingue. Se non sappiamo qual’è la traccia audio che ci interessa chiudiamo il Wizard e torniamo nel menu’ di figura 6, li cliccando col destro possiamo selezionare le tracce una ad una e ascoltarle tramite il tasto Play del Player (fig. 4) e segnarci che lingua corrisponde ad ogni numero (es: 0x80).
Selezioniamo anche i sottotitoli se ci interessano e clicchiamo su Next.

Nella schermata successiva selezioniamo DivX e clicchiamo su Next.

immagine 8 fig. 8

Se mettiamo il segno di spunta in Crop Black Areas taglieremo le bande nerein alto e in basso (consigliato), questo perchè i film hanno spesso una risoluzionereale di 2.35/1 e questa risoluzione viene portata a 16/9 aggiungendo delle bande nere. Il taglio di queste bande ci farà risparmiare qualche MB e comunque in fase di visualizzazione a schermo intero le bande nere verranno riaggiunte dal Player DivX.

Clicchiamo su Next, ci ritroveremo nel menu’ successivo, selezioniamo AVI Writer e clicchiamo su Configure.

Adesso saremo alla schermata di figura 9 (sotto).

immagine 9 fig. 9

Menu’ Audio: selezioniamo come in figura, ricordatevi che se il vostro Bitrate si ferma a 56 Kbit/sec è dovuto al problema esposto all’inizio della guida, se non l’avete letto è ora di farlo.

Menu’ Bitrate: inseriamo la durata totale del film e i MB desiderati, ad esempio 700 o 1400 se vogliamo 1 o 2 CD-Rom. Il software calcolerà il Bitrate di compressione Video Mpeg4 DivX da applicare.

Menu’ Video (fig. 10 sotto): Mettiamo la spunta in Video Compression – Codec Compression e selezioniamo il numero di passate da far effettuare al software dal menu’ Total Number Of Pass, ricordandoci che la modalità a 2 passate da una qualità migliore ma impiega il doppio del tempo, per semplificare il consiglio che vi do’ è che se la maschera del Bitrate vi ha consigliato una compressione sopra i 900 Kbit/sec va bene la singola passata, se vi ha consigliato un valore sotto i 900 o ancora peggio sotto gli 800 Kbit/sec allora è d’obbligo la doppia passata (bisogna anche tenere presente che i film d’azione e con molti effetti speciali hanno bisogno di una compressione superiore rispetto ai film statici, che in teoria potrebbero venire benissimo anche con un fattore di compressione di 750 – 780 Kbit/sec a singola passata.

immagine 10 fig. 10

1 Passata: cliccando su Configure 1st Pass… si aprirà la finestra del codec DivX nella quale imposteremo nel campo Variable Bitrate Mode 1-pass e nel campo Encoding Bitrate il valore calcolato prima.
2 Passate: per impostare le 2 passate cliccate sul simbolo + fino ad arrivare a 2 nel riquadro. Quindi cliccate su Configure 1st Pass… e nella finestra del codec DivX imposteremo Multipass, 1-pass e nel campo Encoding Bitrate inseriremo un valore di 200-300 Kbit/sec superiore a quello che ci ha consigliato il software.
Ripetiamo il tutto cliccando su Configure Nth Pass… con la differenza che imposteremo Multipass, nth-pass e il valore di compressione giusto.

Clicchiamo su OK, quindi su Next, mettiamo la spunta nel campo Start The Conversion Now e clicchiamo su Finished per iniziare la conversione.

Consigli

Per evitare di perdere ore e ore in compressioni che danno pessimi risultati vi consiglio di fare delle prove. Basta andare nel menu’ di figura 6 e selezionare al posto dell’intero film un solo capitolo, vedere se è tutto Ok e quindi procedere con la conversione dell’intero Film.

Link

xmpeg home page

 »  articolo letto 4.842 volte »  Commenti disabilitati su DivX // Xmpeg

DivX / DVDx e Xmpeg

Guide / Tutorial, Multimedia Audio Video, Windows

Approfondimenti / Guide

  1. Creare DivX con DVDx
  2. Creare DivX con Xmpeg

DivX & Xvid

Lo scopo di questa sezione è quello di spiegare come si possono creare dei supporti di backup (CD-Rom) dei nostri Film preferiti.
Vengono fatti diversi esempi, da quelli più semplici dove si fa tutto con un solo software, a quelli più complessi che richiedono l’uso di più software ma che consentono risultati superiori come ad esempio il mantenimento dell’audio Ac3 con 5.1 canali, la possibilità di inserire il doppio audio e della scelta di sottotitoli in piu’ lingue.
Il possesso di Film nei formati DivX / Xvid è legale solo se si possiede l’originale.

DivX

Il codec DivX serve a comprimere dei file video in modo da occupare meno spazio.
Si basa sul formato mp4 e serve a codificare un file e a decodificarlo durante la riproduzione.

Per creare un file DivX occorre utilizzare un encoder che procederà alla conversione, per riprodurre il file occorre utilizzare un player che usa il codec (ad esempio bsplayer, winamp).

Il codec DivX nasce come progetto gratuito grazie al lavoro di molti volontari, ma dalla versione 5.xx la DivX Networks ha deciso di chiuderne il codice sorgente, facendolo diventare un software proprietario.
A questo punto gli sviluppatori iniziano a lavorare su un altro codec compatibile con il DivX.

Xvid

Il nuovo codec realizzato dallo stesso team di volontari che aveva lavorato sul DivX viene rilasciato sotto la licenza GPL in modo da tutelarne in futuro la chiusura a chiccessia.

Nel giro di pochi mesi, ripartendo da zero, il codec Xvid ha raggiunto la piena maturità e al giorno d’oggi molti preferiscono usare questo codec non solo perchè gratuito ma anche perchè darebbe più velocità e migliori risultati.

La compatibilità con il DivX è pressochè totale, in fase di codifica infatti basta il “Fourcc Code” del divx 5.xx per realizzare dei video leggibili anche dai lettori DVD da tavolo che supportano il DivX.

Da Sapere

    1. CBR e VBR
    Letteralmente Constant Bit Rate e Variable Bit Rate. Si usa per indicare il metodo di compressione seguito, cioè se a Bit Rate Costante o Variabile.
    Seguendo un Bit Rate Costante si è in grado di determinare la grandezza finale del file ancora prima di comprimerlo, ma questo solo in teoria, o meglio solo per l’audio Mp3, mentre il Bit Rate Costante nella compressione Video Avi Mpeg4 DivX non è costante per niente.
    Questo è il punto di forza della compressione Mpeg4 che in questo modo riesce a comprimere di piu’ le scene statiche e di meno quelle dinamiche con risultati ottimi.

    2. Singola e Doppia Passata
    La compressione Mpeg4 DivX puo’ essere fatta a 1 o 2 passate.
    La modalità a 2 passate dà risultati migliori in quanto il codec nella prima passata non comprime ma “si fa un’idea migliore” di dove applicare le compressioni piu’ alte e quelle piu’ basse e nella seconda passata le applica.
    Pro e Contro della modalità a 2 Passate: qualità superiore, tempo impiegato doppio rispetto alla singola passata, difficoltà superiori nel calcolo della dimensione del file che si otterrà.

Requisiti Software

Installare i driver Aspi
Accertarsi di avere le librerie Directx 8.1 o superiori
Scaricare il lettore-codec DivX

Requisiti Hardware

Processore 1 GB o superiore
Ram 128 MB o superiore
2 GB o piu’ di spazio libero su Hard Disk
1 lettore Dvd per Pc
1 masterizzatore
Scheda grafica con uscita S-Video o Video Composito oppure
1 lettore Dvd da tavolo con supporto Cd-R/RW, Mp3 e DivX

Link

divx.com
xvid.org
adaptec.com Driver Aspi
microsoft.com Librerie Directx 8.1 o superiori

Approfondimenti / Guide

  1. Creare DivX con DVDx
  2. Creare DivX con Xmpeg
 »  articolo letto 4.222 volte »  Commenti disabilitati su DivX / DVDx e Xmpeg

Opera gratis

Linux, News & Internet, Software, Windows

Il celebre browser alternativo Opera da qualche giorno è gratuito e libero da banner pubblicitari.
Dopo l’espermento di rilascio gratuito per alcuni giorni all’inizio di settembre in occasione dei 10 anni di vita del browser, adesso il cambio di filosofia è definitivo. Mozilla Firefox ha fatto scuola?

 »  articolo letto 5.287 volte »  Commenti disabilitati su Opera gratis
Pagina 14 of 14« Prima...1011121314