Usare un browser alternativo come Mozilla Firefox per navigare sul web.

firefox.jpgFirefox è il browser della Mozilla Foundation, degno erede del mitico Netscape Navigator.
Per chi non sapesse cos’è un browser, è quel software che state usando per leggere questa pagina (a meno ché non stiate usando un lettore di Feed RSS che è un’altra cosa).

Perchè perdere tempo con un nuovo browser visto che ne uso già uno?

Il motivo è molto semplice, oltre il 90 % degli utenti usa il sistema operativo Windows, e su questo sistema operativo si trova preinstallato il software per navigare in internet della Microsoft, ovvero Internet Explorer.
Ultimamente la Microsoft, dopo ben 5 anni dall’ultimo rilascio di IE 6 ha rilasciato la versione 7 del proprio browser, una versione che sicuramente ha introdotto molte novità sia sul piano della sicurezza che delle funzioni, ma che non è riuscita a colmare il distacco che la separava dai browser sviluppati dalla concorrenza che in questi 5 anni non è stata a guardare.

Inoltre Internet Explorer 7 non è disponibile per i sistemi operativi antecedenti a Windows XP, quindi per gli utenti che sono rimasti fedeli a Windows 2000 e simili non ci sono molte scelte se non passare alla concorrenza se non si vuole rimanere con un software vecchio, insicuro e con molte funzioni mancanti.

Il browser che si sta imponendo in questi ultimi 2 anni all’attenzione di tutti si chiama Firefox, sviluppato dalle ceneri di Netscape Navigator dalla Mozilla Foundation ha raggiunto una diffusione mondiale di circa il 20% di utenti nonostante non sia preinstallato in Windows.

Firefox è un software gratuito a sorgente aperto e ultimamente ha ricevuto da Google sia contributi finanziari che codice per migliorarne le funzioni come i filtri anti-phishing, cioè anti-frode.

Firefox usa il sistema delle estensioni (o add-ons/componenti aggiuntivi) per aggiungere nuove funzionalità, esistono centinaia di estensioni che permettono al browser di fare tante altre cose, per vedere un elenco completo e aggiornato delle estensioni basta andare quì, mentre in questa pagina ne abbiamo selezionate alcune fra le più importanti.

Tra le funzioni principali del software open source, versione 2.0. o superiore abbiamo:

  1. importazione automatica dei vostri siti ‘preferiti’
  2. siti ‘preferiti’ condividibili con altri PC o sistemi operativi o su internet
  3. navigazione a schede
  4. apertura più link contemporaneamente su più schede
  5. recupero schede chiuse accidentalmente tramite la cronologia
  6. ripristino della sessione di navigazione dopo un crash
  7. funzione di aggiornamento automatico
  8. funzione per rimuovere con un click tutti i dati personali
  9. filtro anti phishing contro le frodi, basato su Safe Browsing di Google
  10. feed RSS gestibili anche con altre applicazioni o servizi web come Google Reader
  11. gestione sicura delle password

Fra le estensioni da provare (menù -> strumenti -> componenti aggiuntivi -> scarica estensioni)

  • AllPeers scambio file fra utenti
  • Sage per la lettura dei Feed RSS
  • Fasterfox per aumentare la velocità di Firefox
  • PDF Download
  • Google Toolbar (già integrata cliccando sul bottone in basso)
  • Forecastfox per le previsioni meteo sempre a portata di mano
  • IE Tab per aprire un sito con Internet Explorer in scheda
  • Foxytunes per gestire la musica dal browser
  • Aardvark utile per i web designer
  • Measureit per misurare i pixel di una porzione di pagina
  • Colorzilla per prelevare i valori esadecimali/rgb di un colore
  • Mozilla Calendar comodo calendario
  • Flashgot per scaricare grossi file (richiede un download manager installato)
  • Performancing per creare pagine e bloggarle al volo
  • Google Browser Sync segnalibri, password e impostazioni sincronizzate su più pc

Firefox è gratuito e disponibile per Windows, Linux e Mac OS X.